Dgr 526/2020 – IL VENETO DELLE DONNE

0
Loghi FSE 2014-2020 - Regione Veneto

Obiettivo “INVESTIMENTI  A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL’OCCUPAZIONE”
Obiettivo specifico POR 3 – Aumentare l’occupazione femminile
Asse I Occupabilità

POR-FSE_2014-2020 Regione Veneto - Asse LAvoro

Bando:

Strumenti per la valorizzazione dei percorsi professionali e per la partecipazione al mercato del lavoro

FINALITA’

I progetti formativi dovranno accompagnare le donne occupate, disoccupate e inattive, attraverso la valorizzazione dei percorsi professionali e stimolando la partecipazione nel mercato del lavoro.

LOCALIZZAZIONE

Gli interventi oggetto del bando possono essere realizzati su tutto il territorio della regione Veneto.

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria € 6.500.000,00 di cui € 3.500.000,00 per la Linea 1 e € 3.000.000,00 per la Linea 2 + Linea 3.

DESTINATARI

LINEA 1

Donne disoccupate/inattive; Studentesse degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore e/o dei Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

LINEA 2

Donne occupate, anche libere professioniste.

LINEA 3

donne occupate; donne impegnate in attività di cura di familiari; uomini occupati;

per i voucher di conciliazione:
donne occupate e disoccupate/inattive e uomini disoccupati impegnati in attività di cura di familiari.

PRESENTATORI

LINEA 1

Soggetti accreditati per l’ambito della Formazione Superiore.

LINEA 2

Soggetti accreditati per l’ambito della Formazione Continua;
Imprese private.

LINEA 3

Soggetti accreditati per l’ambito della Formazione Continua;
imprese con specifica esperienza nelle tematiche oggetto del bando.

INTERVENTI AMMISSIBILI

LINEA 1 – IL FILO

interventi per favorire l’aumento dell’occupabilità delle donne disoccupate o inattive.

LINEA 2 – LA TELA

interventi per favorire la valorizzazione dell’esperienza professionale delle donne occupate.

LINEA 3 – LA RETE

Definizione e acquisizione di nuovi modelli organizzativi mediante servizi integrati e interventi di welfare aziendale e territoriale.

TIPOLOGIE DI AZIONI

LINEA 1 

– formazione, assistenza e consulenza finalizzata all’inserimento lavorativo e all’autoimpiego-autoimprenditorialità femminile;
– lo scambio di esperienze professionali e la contaminazione intergenerazionale;
– l’ibridazione delle competenze tecnico-digitali e umanistico-creative.

LINEA 2

Combinazione di interventi di formazione tradizionale o innovativa per favorire l’acquisizione, l’aggiornamento e l’incremento di competenze tecnico-specialistiche e di competenze trasversali.

LINEA 3 

creazione di una rete regionale per il coordinamento di sinergie operative tra pubblico e privato:
– promozione del welfare territoriale e aziendale;
– analisi dei fabbisogni di welfare aziendale/territoriale delle micro e PMI;
– formazione per l’introduzione di nuovi sistemi di welfare e per la promozione di una cultura della condivisione del lavoro di cura;
– promozione della cultura della condivisione del sistema di welfare pubblico-privato;
– realizzazione di piani aziendali di welfare;
– allargamento delle reti di welfare e/o di conciliazione già esistenti.

PRIORITA’

– Accordi di II livello o accordi integrativi, qualora nell’Accordo di II livello non sia previsto il lavoro agile
– Accordi sindacali
– Accordi o regolamenti aziendali finalizzati all’adozione di piani di smart working
– Partenariato con CCIAA/Comitati per l’Imprenditoria femminile sin dalla fase di presentazione (nel caso di percorsi per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità)
– Partenariato con Istituti di Istruzione Secondaria Superiore o Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

VALORE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

Le proposte progettuali delle Linea 1 e 2 dovranno avere un valore complessivo non inferiore ad Euro 50.000,00 e non superiore ad Euro 200.000,00.
Le proposte progettuali delle Linea 3 dovranno avere un valore complessivo non inferiore ad Euro 150.000,00 e non superiore ad Euro 400.000,00

SCADENZE

Presentazione: tramite sistema SIU entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 10/06/2020.

DURATA DELLE AZIONI

La durata dei progetti non potrà essere superiore a 12 mesi dalla data di approvazione.

Scarica la sintesi del Bando

Comments are closed.